Ascoltare Greta è meglio che giudicare il suo autismo

Greta Thumberg non ha davvero bisogno di presentazioni. In breve tempo siamo passati dai suoi primi sit-in solitari davanti al Riksdag a Stoccolma ai discorsi davanti a politici come Junker, alle repliche a Teresa May e infine a milioni di ragazzi scesi in piazza per rifiutare il peso che gli stanno buttando addosso le generazioni che li hanno preceduti. 

continua su lastampa.it

Donne con disabilità: serve l’accessibilità, ma anche molto altro

Anche in Italia, sebbene a rilento, si inizia a parlare delle donne con disabilità, e della discriminazione multipla a cui sono esposte in ragione del loro essere simultaneamente donne e persone con disabilità.  si svolgono più eventi tematici che in passato, e non è più così raro trovare iniziative specifiche rivolte ad esse nell’àmbito delle diverse ricorrenze dedicate alle donne, quali la Giornata Internazionale della Donna dell’8 marzo, la Festa della Mamma (seconda domenica di maggio) e la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne del 25 novembre.

continua su  superando.it